Home / Vespri / Vespri del 2017-11-14 17:48:01

Vespri del 2017-11-14 17:48:01

 

Sottoscrivi i nostri canali Telegram

C’è una novità, dal 11/06/2017 sono disponibili due canali: @granello dove saranno pubblicati solo ed esclusivamente gli articoli quotidiani de “Il Granellino” e il canale @lodeate dove saranno pubblicati tutti gli articoli esclusi gli articoli quotidiani de “Il Granellino”.

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

XXXII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO | Martedì
Vespri

 

 

V. O Dio, vieni a salvarmi.
R. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.

Inno
Accogli, o Padre buono,
il canto dei fedeli
nel giorno che declina.

Tu al sorger della luce
ci chiamasti al lavoro
nella mistica vigna;

or che il sole tramonta,
largisci agli operai
la mercede promessa.

Da’ ristoro alle membra
e diffondi nei cuori
la pace del tuo Spirito.

La tua grazia sia pegno
della gioia perfetta
nella gloria dei santi.

A te sia lode, o Padre,
al Figlio e al Santo Spirito
nei secoli dei secoli. Amen.

 

I Antifona
Come canteremo i canti del Signore
in terra straniera?

SALMO 136, 1-6 Sui fiumi di Babilonia
Finché abitiamo nel corpo siamo in esilio lontano dal Signore, camminiamo nella fede e non ancora in visione (2 Cor 5, 6. 7).

Sui fiumi di Babilonia, là sedevamo piangendo *
al ricordo di Sion.
Ai salici di quella terra *
appendemmo le nostre cetre.

Là ci chiedevano parole di canto *
coloro che ci avevano deportato,
canzoni di gioia, i nostri oppressori: *
«Cantateci i canti di Sion!».

Come cantare i canti del Signore *
in terra straniera?
Se ti dimentico, Gerusalemme, *
si paralizzi la mia destra;

mi si attacchi la lingua al palato, †
se lascio cadere il tuo ricordo, *
se non metto Gerusalemme
al di sopra di ogni mia gioia.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.

 

I Antifona
Come canteremo i canti del Signore
in terra straniera?

 

II Antifona
A te voglio cantare
davanti agli angeli, Dio mio.

SALMO 137 Rendimento di grazie
I re della terra porteranno le loro magnificenze (cfr. Ap 21, 24).

Ti rendo grazie, Signore, con tutto il cuore: *
hai ascoltato le parole della mia bocca.
A te voglio cantare davanti agli angeli, *
mi prostro verso il tuo tempio santo.

Rendo grazie al tuo nome *
per la tua fedeltà e la tua misericordia:
hai reso la tua promessa *
più grande di ogni fama.

Nel giorno in cui t’ho invocato, mi hai risposto, *
hai accresciuto in me la forza.
Ti loderanno, Signore, tutti i re della terra *
quando udranno le parole della tua bocca.

Canteranno le vie del Signore, *
perché grande è la gloria del Signore;
eccelso è il Signore e guarda verso l’umile *
ma al superbo volge lo sguardo da lontano.

Se cammino in mezzo alla sventura, *
tu mi ridoni vita;
contro l’ira dei miei nemici stendi la mano *
e la tua destra mi salva.

Il Signore completerà per me l’opera sua. *
Signore, la tua bontà dura per sempre:
non abbandonare *
l’opera delle tue mani.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.

 

II Antifona
A te voglio cantare
davanti agli angeli, Dio mio.

 

III Antifona
Gloria a te, Agnello immolato:
a te potenza e onore nei secoli!

CANTICO Ap 4, 11; 5, 9. 10. 12 Inno dei salvati
Tu sei degno, o Signore e Dio nostro,
di ricevere la gloria, *
l’onore e la potenza,

perché tu hai creato tutte le cose, †
per la tua volontà furono create, *
per il tuo volere sussistono.

Tu sei degno, o Signore,
di prendere il libro *
e di aprirne i sigilli,

perché sei stato immolato †
e hai riscattato per Dio con il tuo sangue *
uomini di ogni tribù, lingua, popolo e nazione

e li hai costituiti per il nostro Dio
un regno di sacerdoti *
e regneranno sopra la terra.

L’Agnello che fu immolato è degno di potenza, †
ricchezza, sapienza e forza, *
onore, gloria e benedizione.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.

 

III Antifona
Gloria a te, Agnello immolato:
a te potenza e onore nei secoli!

 

Lettura Breve Col 3, 16
La parola di Cristo dimori tra voi abbondantemente; ammaestratevi e ammonitevi con ogni sapienza, cantando a Dio di cuore e con gratitudine salmi, inni e cantici spirituali.

 

Responsorio Breve
R. Mi colmerai di gioia, Signore, * alla tua presenza.
Mi colmerai di gioia, Signore, alla tua presenza.
V. Festa senza fine
alla tua presenza.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Mi colmerai di gioia, Signore, alla tua presenza.

 

Antifona al Magnificat
Manifestaci
la grandezza del tuo amore;
Onnipotente e Santo è il tuo nome.

 

Cantico della Beata Vergine (Lc 1, 46-55)
Esultanza dell’anima nel Signore

L’anima mia magnifica il Signore *
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *
ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo.

Come era nel principio, e ora e sempre *
nei secoli dei secoli. Amen.

 

Antifona al Magnificat
Manifestaci
la grandezza del tuo amore;
Onnipotente e Santo è il tuo nome.

 

Intercessioni
Acclamiamo e invochiamo il Cristo che dà forza e vigore al suo popolo:
Nella tua grande bontà ascoltaci, o Signore.

Cristo, sorgente inesauribile di fortezza,
– sostieni la nostra fede in mezzo alle prove della vita.

Illumina e guida con il tuo Spirito i legislatori e i governanti,
– perché promuovano costantemente la giustizia e la pace.

Tu che hai sfamato le folle nel deserto,
– insegnaci a condividere le nostre risorse con chi è privo del necessario.

Fa’ che gli uomini politici non si chiudano nella ricerca egoistica del benessere e del prestigio nazionale,
– ma abbiano a cuore il progresso e l’ascesa di tutti i popoli.

Dona vita e risurrezione ai nostri fratelli defunti,
– quando verrai per essere glorificato in tutti i credenti.

 

Padre nostro
Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male.

 

Orazione
Raccolti alla tua presenza, o Dio, invochiamo la tua misericordia: fa’ che risuoni sempre nel nostro spirito la divina liturgia che celebriamo con le nostre voci. Per il nostro Signore.

Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.
R. Amen

Vai alla fonte



Ti potrebbe interessare anche:

Vespri del 2017-11-23 15:58:53 XXXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO | GiovedìVespri   V. O Dio, vieni a salvarmi.R. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre e al Figlioe allo Spirito Santo.Come era ne...
Vespri del 2017-11-22 14:48:09 XXXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO | Mercoledì Santa Cecilia Vergine e martire Vespri V. O Dio, vieni a salvarmi.R. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre e al Figli...
Vespri del 2017-11-21 16:29:15 XXXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO | MartedìPresentazione della Beata Vergine MariaVespri   V. O Dio, vieni a salvarmi.R. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre e al...
Vespri del 2017-11-20 15:38:31 XXXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO | Lunedì Vespri   V. O Dio, vieni a salvarmi. R. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Com...

Info autore: Maria Beatrice

Si può camminare nei sentieri più oscuri senza averne coscienza: io vagavo per essi, senza meta, sola ombra di me stessa. Il Signore per salvarmi e' dovuto scendere fino agli abissi infernali e una volta afferratami la mano mi ha sollevata per trasformare la mia anima e la mia vita nel Suo Amore che tutto dona e risana.

Ti potrebbe interessare:

Vespri del 2017-11-23 15:58:53

  Sottoscrivi i nostri canali Telegram C’è una novità, dal 11/06/2017 sono disponibili due canali: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *