Home / Vangelo del giorno / Vangelo del giorno : 2018-07-12 – Commento di Giovedì

Vangelo del giorno : 2018-07-12 – Commento di Giovedì

evangelizo-title-it


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

Strada facendo predicate. ||| Il regno di Dio deve coinvolgere l'intera umanità, iniziando dalle pecore disperse d'Israele. Gesù percorre le strade della Palestina annunciando la novità" del suo vangelo. Egli ha chiamato a sé i Dodici, affinché condividano con lui l'intimità dei giorni, ascoltino la sua predicazione, vedano le sue opere, imparino a conoscerlo e ad amarlo. Dovranno poi essere loro a continuare la sua missione nel mondo; dovranno andare come pecore in mezzo ai lupi, dovranno affrontare contrarietà e persecuzioni per il suo nome. Per questo oggi sentiamo Gesù che trasferisce a loro i suoi stessi poteri per dare forza soprannaturale al loro impegno e alla loro testimonianza. "Gesù diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattie e d'infermità". Appare evidente che il Signore guarda il nostro mondo e il nostro spirito e ne scruta i mali più minacciosi e profondi; appare che egli viene a noi come medico e già molte volte ha guarito ogni sorta di malattie, viene come liberatore e redentore dell'uomo e per questo lo libera da ogni influsso del maligno. Strada facendo anche i suoi discepoli dovranno ripetere gli stessi segni per annunciare che è giunto a noi il Regno di Dio. L'annuncio e la testimonianza diventano così i segni di Dio per noi e gli strumenti umano-divini della Chiesa. Il mandato dato agli Apostoli, si estenderà poi ai loro successori, a tutti i credenti e ai battezzati in Cristo. I seguaci scopriranno che, insito nella stessa vocazione cristiana, si racchiude il sacrosanto dovere di trasmettere la fede e tutti i benefici ricevuti da Dio. Veniamo così a sapere che non ci è lecito trattenere egoisticamente per noi i doni e i talenti che il Signore ci ha affidato: sono beni che di loro natura sono destinati ad estendersi, espandersi e crescere di generazione in generazione. Tutti siamo depositari ma anche a nostra volta trasmettitori della fede. Se il messaggio di Cristo non è ancora conosciuto da tutti non è forse che noi lo testimoniamo poco?

Ti potrebbe interessare anche:

2018-11-19 – Commento di Lunedì Che cosa vuoi che io ti faccia? Signore, che io veda... ||| Gesù sta per terminare il cammino verso la città santa dove il suo destino di profeta giungerà a co...
I Santi del giorno – 2018-11-19 – Monastero S.Vincenzo M. Santa MetildeVergine (Memoria facoltativa)BIOGRAFIANata nel 1241 dai nobili di Hackeborn, fece con la madre una visita al monastero di Rodersdorf, diocesi di Halberstadt, dove Ge...
Domenica 18 novembre 2018, XXXIII Settimana Tempo Ordinario “Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno”.La liturgia di questa domenica, i cui accenti già preludono al Tempo dell'Avvento imminente, è soffusa di speranza...
I Santi del giorno – 2018-11-18 – Monastero S.Vincenzo M. Dedicazione delle Basiliche dei SS. Pietro e Paolo (Memoria facoltativa)BIOGRAFIAFin dal secolo XII nella basilica vaticana di san Pietro e in quella di san Paolo sulla via Ostie...

Info autore: Luciano Del Fico

A partire da marzo 2013 un vero e proprio cambiamento comincia nella sua vita, da quel momento comincia per lui una vera conversione. Per ringraziare Gesù dei doni ricevuti, si occupa del sito web della sua parrocchia, poi crea un ebook di preghiere e novene che trovate su Amazon, infine crea Lodeate.it per diffondere la Parola di Gesù!

Ti potrebbe interessare:

2018-11-19 – Commento di Lunedì

Che cosa vuoi che io ti faccia? Signore, che io veda… ||| Gesù sta per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.