Riflessione (traccia) 32 domenica ordinario C

bf47hqdefault
bf47hqdefault

Nel Vangelo spesso incontriamo persone, o gruppi di persone, che con domande sottili e capziose tentano di mettere in difficoltà Gesù. E’ il caso di questo gruppo di Sadducei, con il racconto dei sette fratelli preoccupati soltanto di assicurare una discendenza e che considerano una donna non come oggetto di una realtà d’amore, ma come strumento da utilizzare: questa donna, nella risurrezione, di chi sarà moglie?
Addirittura ripugnante appare questa domanda tranello. Ripugnante perché tradisce una mentalità e una rivendicazione di diritto di proprietà su una persona. Ed è sciocco, o meglio artificioso, tante volte il modo come ci facciamo certe domande riguardanti la nostra fede.
Come dobbiamo immaginare l’aldilà? Il fatto è che dobbiamo credere nell’aldilà, non immaginarlo e nemmeno azzardarci a descriverlo: io credo, ma mi rifiuto di pensare al come. Il mistero quando non è circondato da rispetto e discrezione, rischia di venir profanato, banalizzato dalla curiosità. E dalla banalizzazione al ridicolo, il passo è breve.
Ogni immaginazione dell’altra vita è sempre un prolungamento della mia esperienza. Tutti i paradisi immaginati dagli uomini sono fittizi. Io non ho bisogno di sapere come è il paradiso e che cosa ci farò. Dico solo che mi fido della fantasia di Dio, non della costruzione della mia immaginazione.
La mia fede nella risurrezione è basata su un Dio amante della vita, su un Dio che non è un Dio dei morti, ma dei vivi. Cristo, se ha allacciato questo rapporto con noi, son certo che non può spegnere il fuoco, non può spezzare il filo o interromperne la storia e questo mi basta. Per il resto, sono sicuro che il Dio dell’amore sorprendente e sempre nuovo non può essere il Dio della noia.
San Paolo ci ricorda di tener duro, fidandoci in Colui che ci ha amato. Dopo provvederà Lui, il Signore della vita

riflessioni

Le video riflessioni di Don Mauro Manzoni

https://www.youtube.com/v/F6OJnr_Ca8A?version=3

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Don Mauro Manzoni 631 Articoli
Oggi viviamo più che mai la cultura dell'immagine, dell'interattività e multimedialità. Il mio impegno, da circa 10 anni, è diffondere la Parola di Dio nel web, attraverso la grafica in tutte le sue componenti, con video, musica, pensieri e riflessioni, usando i principali social network e le più disparate tecnologie a disposizione.