Riflessione (traccia) 14 domenica ordinario B

cb2fhqdefault 300x300
cb2fhqdefault 300x300

Ognuno di noi sa, o ha sperimentato, quanto è triste il rifiuto e l’opposizione, soprattutto quando questo avviene da coloro che credevamo amici o vicini. Quanto fa male essere ignorati o sottovalutati, se non addirittura rifiutati. Il Vangelo ci dice chiaramente che anche a Cristo è successo questo, anzi di più: “e si scandalizzavano di lui”, annota l’evangelista. Gesù è messo in angolo dai suoi compaesani, invidiosi, ottusi e indignati. Non è forse il figlio del falegname? Cosa pretende di insegnarci?
La prima lettura appena proclamata, definisce minuziosamente questa gente: popolo di ribelli, che si sono rivoltati contro Dio, figli testardi e dal cuore indurito. Il peccato è proprio questo: rifiutare Cristo, respingere la sua parola, rigettare la sua persona. Siamo sempre tentati di far tacere il Cristo perché ci disturba e ci infastidisce, provocandoci a fare delle scelte ben diverse da quelle che abbiamo acquisite, è segno di contraddizione perché la sua parola potrebbe comprometterci, oppure lo ignoriamo completamente riponendo la fiducia solo in noi stessi e nella capacità di salvarsi da soli.
Ma a chi accoglie la sua persona e ascolta la sua parola – dice l’evangelista Giovanni – ha dato il potere di diventare figli di Dio.

riflessioni

Le video riflessioni di Don Mauro Manzoni

https://www.youtube.com/v/o9wy-5dBlAs?version=3

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Don Mauro Manzoni 631 Articoli
Oggi viviamo più che mai la cultura dell'immagine, dell'interattività e multimedialità. Il mio impegno, da circa 10 anni, è diffondere la Parola di Dio nel web, attraverso la grafica in tutte le sue componenti, con video, musica, pensieri e riflessioni, usando i principali social network e le più disparate tecnologie a disposizione.