Home / Don Mauro Leonardi / METRO – Scappare dal rancore? Sì, forse si può

METRO – Scappare dal rancore? Sì, forse si può

Secondo il Censis, il rancore sta diventando una delle note caratteristiche dell’Italia. Eravamo il paese dove tutto si aggiustava, quello delle convergenze parallele, la nazione dove ogni accordo era non solo sempre possibile ma doveroso, dove le uniche affermazioni da bandire erano quelle assolute e tassative perché il modo di comporre il conflitto si trovava sempre, ed ora invece siamo quelli che si arrabbiano. Non credo in una mutazione genetica del nostro carattere. Penso invece che se quattro amici portano a braccia un pianoforte lungo una rampa di scale, stringono i denti, perdono la voglia di parlare, e al minimo scossone danno la colpa agli altri tre che stanno facendo un cattivo lavoro, che si stanno sfilando e che lasciano tutta la fatica agli altri. È evidente a tutti cioè, che non è cambiato il loro carattere o che è andata in crisi la loro amicizia: il problema è, semplicemente, che il pianoforte è pesante, tremendamente pesante, e in quattro, a mano, non si riesce a portare. Fuori di metafora, la radice del nostro rancore si chiama crisi economica che per la gente qualsiasi è ancora molto dura e pesante. Nello specifico, secondo il Censis, ciò che crea rancore è, tra le altre cose, non aver distribuito a tutti il dividendo della ripresa economica, il blocco della mobilità sociale, il declassamento. Lavoriamo su questo – cioè “mettiamo giù il pianoforte” – e torneremo ad essere un paese sereno.


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

Tratto da Metro

Vai alla fonte

I migliori libri di Religione e Spiritualità - I miei libri
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Ti potrebbe interessare anche:

FarodiRoma – I pomodori di Ciro. Quando i social raccontano l’al... A Scampia, un quartiere dell’estrema periferia di Napoli, Ciro, 14 anni, per aiutare la zia, se ne sta con tre ceste di pomodori all’angolo di una strada per cercare di venderli. N...
Agi – Perché Papa Francesco ha deciso di cambiare il Padre nostr... Pare ormai certo che da novembre, anche in Italia, il Padre nostro cambierà. Da “non indurci in tentazione” si passerà a “non abbandonarci alla tentazione”.In linea di massima è ne...
Agi – Perché Papa Francesco ha deciso di cambiare il Padre nostr... Pare ormai certo che da novembre, anche in Italia, il Padre nostro cambierà. Da “non indurci in tentazione” si passerà a “non abbandonarci alla tentazione”.In linea di massima è ne...
FarodiRoma – Francesco e il matrimonio dei giovani. Saper trasfo... Durante la veglia di preghiera di sabato pomeriggio a Roma con 70.000 giovani il Papa parla di sogni. Dice di sognare in tutti i sensi. Non si riferisce solo alle vocazioni al celi...

Info autore: Mauro Leonardi

Mauro Leonardi
Prete, blogger e scrittore

Ti potrebbe interessare:

FarodiRoma – I pomodori di Ciro. Quando i social raccontano l’altro volto di Scampia

A Scampia, un quartiere dell’estrema periferia di Napoli, Ciro, 14 anni, per aiutare la zia, …

2 commenti

  1. Buongiorno Per gentilezza Non fatemi più ricevere il granellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.