Home / Don Mauro Leonardi / METRO – Occhio alla “dipendenza da bugia”

METRO – Occhio alla “dipendenza da bugia”

Le bugie “bianche” non esistono. Non esistono bugie innocue, a fin di bene. È vero che non sempre la verità va detta tutta e subito: però va detta sempre tutta la verità che l’interlocutore può sostenere. Se scopro che mio marito mi tradisce non è giusto far sapere tutto a mio figlio, però, al momento opportuno, è giusto che mio figlio sappia.
A volte mentire porta a dei vantaggi apparenti. La fuga dai problemi, l’illusione di un’esistenza senza responsabilità, addirittura l’attenzione della gente. Chi mente, vive una condizione di onnipotenza che spesso poi si rivela essere una catena. Non solo perché è sempre più difficile reggere il gioco delle menzogne e non contraddirsi, ma perché la bugia rende impossibile la relazione con gli altri e quindi con se stessi. Quando si parla delle “dipendenze” si pensa alle droghe; da un po’ di anni — a causa del web — si è aggiunta la dipendenza dalla pornografia: da relativamente poco c’è anche quella del gioco, la ludopatia. Non dimentichiamo però che fin da sempre esiste la dipendenza dalla menzogna. Ci sono persone incapaci di verità. Sembra che per qualcuno la menzogna sia un abito mentale, una specie di seconda natura. È perché sono caduti nella droga, pericolosissima, della bugia. Per uscirne ci si deve rendere conto che negare la verità fa terra bruciata attorno e conduce a perdere se stessi. È solo il primo passo, ma è necessario.


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

L’articolo METRO — Occhio alla “dipendenza da bugia” proviene da Come Gesù.

Vai alla fonte

I migliori libri di Religione e Spiritualità - I miei libri
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Ti potrebbe interessare anche:

METRO – La durezza al giorno d’oggi Quando lo scorso Natale da cappellano di Rebibbia ho chiesto di regalare dei panettoni ai carcerati, moltissimi l’hanno fatto generosamente ma una persona ha detto “per loro nient...
Agi – Il sovranismo è un modo di pensare la vita. Anche quella e... La questione dello sketch di Virginia Raffaele sul demonio a Sanremo ha avuto un’eco mediatica assolutamente fuori proporzione grazie alla non casuale miscela di due ingredienti. ...
Agi – Il demonio è cosa troppo seria per giocarci. Ma anche per ... Ha ragione Matteo Salvini a dire che il problema delle sette sataniche non va sottovalutato e che bisogna affidarsi agli esorcisti per combatterlo. È vero che è un fenomeno di cui...
IlSussidiario – NIGERIANO SVENTA RAPINA/ In supermarket e viene ... Sembra il plot di un film a lieto fine e invece è tutto vero. Richard era solo un nigeriano che per guadagnarsi qualche spicciolo stazionava davanti a un supermercato di Gallipoli...

Info autore: Mauro Leonardi

Mauro Leonardi
Prete, blogger e scrittore

Ti potrebbe interessare:

METRO – La durezza al giorno d’oggi

Quando lo scorso Natale da cappellano di Rebibbia ho chiesto di regalare dei panettoni ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.