Home / Il Granellino / Il Granellino: (Mt 4,22-36)

Il Granellino: (Mt 4,22-36)

Fede in Gesù Cristo e paura non convivono. L’una esclude l’altra. Quando mi si dice: “Padre Lorenzo, ho una grande fede, però vivo in una paura costante!”, subito aggiungo: “Tu non hai fede!”. Ovviamente le persone, all’ascolto della mia affermazione, ci rimangono male.
L’unico rimprovero che faceva Gesù alle persone, era: “Perché hai paura, uomo (donna) di poca fede?”. La fede in Gesù Cristo rende l’uomo forte dinanzi ad ogni avversità, dolore, sofferenza, persecuzione e tempesta che si scatena all’improvviso lungo il cammino della sua esistenza. Davide affrontò Golia senza paura. Quando il gigante vide Davide che era piccolo e per niente equipaggiato nella lotta contro di lui, si fece una grande risata dicendo: “Ti distruggerò con un solo dito”. Ma Davide gli rispose: “Il Signore è con me!”. Si sa come andò a finire l’incontro. Dice San Paolo, che dovette affrontare molti pericoli, sofferenze, calunnie, fame, sete e persecuzioni per amore del Vangelo: “Se il Signore è con noi, chi può essere contro di noi?”. Perciò, se vivi nella paura è per mancanza di fede in Gesù Cristo che ha ricevuto dal Padre celeste ogni potere in cielo e in terra. Per te che hai paura Gesù Cristo è ancora un fantasma. Forse credi più al diavolo che in Gesù Cristo, Figlio dilettissimo dell’eterno Padre.
La paura è una forza negativa che paralizza le attività psichiche, intellettuali, fisiche e spirituali dell’uomo. Di chi o di che cosa hai paura? Da oggi comincia a fare la preghiera di Pietro mentre affondava nelle acque: “Signore, salvami dalla mia paura!”. Grida forte e spesso. Se metterai in pratica il mio consiglio, vedrai che sarai liberato dalla tua paura, che è il primo nemico dell’uomo.
Sai qual è la più grande paura che attanaglia l’uomo e non lo rende capace di amare? È proprio la morte. Solo la fede nel Risorto può sconfiggere la paura della morte. Amen. ALLELUIA.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 19,13-15) Oggi bisogna usare la parola "neonato" e non "bambino". Il bambino oggi, per quello che vede e sente, a due anni è già malizioso. Gesù accoglie e benedice i neonati ed esorta gli a...
Il Granellino: (Mt 19,3-12) "Oggi ti amo, domani non lo so", è lo slogan di questa generazione. Così ci si sposa con la mentalità che il matrimonio non è per sempre, cioè unico e indissolubile. Ovviamente que...
Il Granellino: (Mt 18,21-19,1) Per molti cristiani le due frasi più difficili da dire sono: 'Ti perdono' e 'Perdonami'. Desidero testimoniarti che, pur avendo una personalità forte, per grazia di Dio non mi è st...
Il Granellino: (Lc 1,39-56) Se sarai pieno di grazia divina, quando 'sorella morte' verrà a farti visita, il passaggio dell'anima da questo mondo all'altro sarà dolce e sereno. Il corpo però subirà la corruzi...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 19,13-15)

Oggi bisogna usare la parola “neonato” e non “bambino”. Il bambino oggi, per quello che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.