Home / Il Granellino / Il Granellino: (Mt 25,1-13)

Il Granellino: (Mt 25,1-13)

SANTA TERESA BENEDETTA DELLA CROCE era figlia di Ebrei. Cercava Dio come la cerva, nel tempo
dell’arsura,cerca l’acqua. Non accettava il Dio che adoravano i suoi familiari perché il loro credo era fatto solo di sterile ritualismo e nella vita pratica erano persone senz’amore.
La Santa cercava l’Amore. E il Signore va incontro a chi lo cerca seriamente. Come incontrò il Dio di Gesù di Nazaret? Certo, non si rivelò alla Santa come si rivelò a Mosè. Ella incontrò il Dio dell’amore attraverso un suo professore che era un fervente cattolico. Elisabetta (nome prima di entrare nel convento) era fortemente attratta dalla dolcezza e mansuetudine del professore che si professava cattolico apertamente nell’ambiente universitario. In famiglia era un marito e un padre amabile. Quando si fece battezzare nella Chiesa cattolica, i suoi familiari non la riconobbero più come figlia e sorella. Perché era di origine ebrea, fu internata, da suora contemplativa, in un campo di concentramento e, dopo qualche mese, fu crudelmente portata in una camera a gas, mentre pregava e benediceva il Signore.
Andò incontrò al Signore come una vergine saggia. Il suo cuore era pieno di olio soprannaturale, cioè di Spirito Santo. Andò incontro al Signore per unirsi a Lui eternamente e pregando per i suoi persecutori.
Quanto è grande il tuo desiderio di conoscere il Signore? Cosa stai facendo per conoscere il Signore? Infinite sono le vie attraverso le quali il Signore si fa conoscere da quelli che lo cercano. La via più comune è l’esempio di un cristiano che ama veramente il Signore. L’esempio trascina.
Se fossi stato un santo sacerdote, certamente avrei intorno a me una folla di uomini e donne accesi da un grande ardore apostolico. Purtroppo, non è così. Però, oggi accolgo l’invito di Gesu: “Veglia e prega”. La vera preghiera mi fa tenere gli occhi e il cuore sempre aperti alle realtà del cielo perchè la lampada della carità non si spenga. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 19,13-15) Oggi bisogna usare la parola "neonato" e non "bambino". Il bambino oggi, per quello che vede e sente, a due anni è già malizioso. Gesù accoglie e benedice i neonati ed esorta gli a...
Il Granellino: (Mt 19,3-12) "Oggi ti amo, domani non lo so", è lo slogan di questa generazione. Così ci si sposa con la mentalità che il matrimonio non è per sempre, cioè unico e indissolubile. Ovviamente que...
Il Granellino: (Mt 18,21-19,1) Per molti cristiani le due frasi più difficili da dire sono: 'Ti perdono' e 'Perdonami'. Desidero testimoniarti che, pur avendo una personalità forte, per grazia di Dio non mi è st...
Il Granellino: (Lc 1,39-56) Se sarai pieno di grazia divina, quando 'sorella morte' verrà a farti visita, il passaggio dell'anima da questo mondo all'altro sarà dolce e sereno. Il corpo però subirà la corruzi...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 19,13-15)

Oggi bisogna usare la parola “neonato” e non “bambino”. Il bambino oggi, per quello che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.