Home / Il Granellino / Il Granellino: (Mt 15,29-37)

Il Granellino: (Mt 15,29-37)

Il pane quotidiano è essenziale per la vita fisica. Senza il pane l’uomo viene meno lungo il cammino della giornata. Le parole di Gesù dette ai suoi discepoli sono piene di umana compassione: “Ormai da tre giorni sono con me e non hanno da mangiare. Non voglio rimandarli digiuni perché non vengano meno lungo il cammino”. Ma, come dice la Scrittura: “Non di solo pane vive l’uomo, ma anche di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”.
Sin da quando ero giovane sacerdote ho avuto sempre la fame di nutrirmi con il pane della Parola di Dio e lo zelo di non mai rimandare i fedeli digiuni della Parola di Dio. Il Signore mi ha fatto sempre capire che, per crescere nella fede, bisogna nutrirsi quotidianamente della Parola di Dio e che il pastore deve spezzare ogni giorno il pane della Parola di Dio ai fedeli perché non perdano la fede.
È da due anni e più che il Signore, in maniera drastica, mi ha chiesto di non dare più il pane della sua Parola a una piccola comunità, ma a una folla costituita da zoppi, storpi, ciechi, sordi e molti altri malati. Ovunque lo Spirito mi porti, vedo che la folla ha fame della Parola di Dio. Spesso mi si dice: “Il prete non ha compassione di noi perché non ha lo zelo di spezzare la Parola di Dio per e con noi”. Eppure il primo compito del prete è quello di insegnare la Scrittura, opportunamente e inopportunamente.
La parrocchia dove il pastore è accidioso nel dare ai fedeli il pane profumato della Parola di Dio diventa gradualmente una pianura di ossa inaridite. Nelle nostre parrocchie ci sono molti fedeli anoressici, cioè senza vita eterna. In questo Avvento il Signore grida a noi pastori di anime: “Il mio popolo perisce, perché siete senza compassione. Svegliatevi e date al popolo che vi ho affidato il pane della mia Parola”.
Prega per me, caro lettore, perché il Signore moltiplichi ogni giorno questo pane de IL GRANELLINO. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

P.S. Chi desidera ricevere la raccolta de IL GRANELLINO si affretti a richiederlo al più presto per non rimanerne senza. Telefona ai seguenti numeri: 331 3347521‬ – ‭349 316 53 54.

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 11,16-19) San Carlo Borromeo, uomo austero, non condivideva affatto la santità di San Filippo Neri, uomo gioviale, sorridente e allegro. Ognuno di noi incarna una pagina del Vangelo. Ciò, pe...
Il Granellino: (Mt 11,11-15) Ci sono due tipi di violenza: una distrugge e l'altra edifica. Il tipo di violenza che distrugge si chiama ‘ira’. L'ira è un sentimento diabolico che scaturisce dal cuore dell'uomo...
Il Granellino: (Mt 11,28-30) Quali sono i pilastri su cui si poggia il solido edificio della spiritualità cristiana? Sono due: mitezza e umiltà. Infatti Gesù dice a noi cristiani: "Imparate da me che sono mite...
Il Granellino: (Lc 5,17-26) Alla presenza di Gesù la gente esclamava: "Oggi abbiamo visto cose meravigliose e prodigiose!". Se non vivi alla presenza di Gesù, vedrai tutto negativo. Non vedrai niente di bello...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 11,16-19)

San Carlo Borromeo, uomo austero, non condivideva affatto la santità di San Filippo Neri, uomo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.