Home / Il Granellino / Il Granellino: (Mt 10,34-11,1)

Il Granellino: (Mt 10,34-11,1)

Spesso da fratelli e sorelle che hanno iniziato a seguire Gesù sento dirmi: “Padre Lorenzo, da quando ho cominciato a seguire Gesù non c’è più pace nella mia casa. Sono tutti contro di me. Mi dicono anche che ero più buona prima di seguire Gesù. Cosa devo fare, padre? Devo smettere di seguire Gesù Cristo?”. Ovviamente la mia risposta è: “Continua a seguire Gesù”. Per quelli che non conoscono Gesù la mia risposta può sembrare talebana.
Cosa dice Gesù nel Vangelo di oggi? Ecco cosa dice: “Chi ama il padre, la madre, il figlio, il fratello, il marito o la moglie più di me non è degno di me”. Niente e nessuno dev’essere anteposto all’amore del PADRE, del FIGLIO e dello SPIRITO SANTO. Se tu rimanessi incinta e tuo marito ti dicesse: “Io non voglio un altro figlio”, cosa faresti? Ascolteresti tuo marito o Gesù che comanda: non uccidere? Se la tua fidanzata ti dicesse: “Se non vieni a letto con me, ti lascio”, quale scelta farai? Se tuo padre ti ha fatto un torto e tua moglie ti dicesse: “Se perdoni tuo padre, io ti lascio”, cosa faresti, sapendo che Gesù ha detto: ama il tuo nemico. Se tua sorella, essendo scaltra, avesse preso tutta l’eredità lasciata dai tuoi genitori e tuo marito ti comandasse di non rivolgere più il saluto a tua sorella, cosa faresti?
La parola di Dio porta divisione. È una spada a doppio taglio. Come discepoli di Cristo, non possiamo essere servi di due padroni: o siamo figli di Dio o figli del diavolo. Qualcuno potrebbe dire: “Se Gesù porta divisione, allora è meglio stare lontano da Gesù”. Chi parla così già vive sotto l’azione di satana, l’autore di ogni morte. È vero che la Parola di Dio porta divisione, ma solo per smascherare il male che è la vera rovina della vita matrimoniale, familiare, religiosa, parrocchiale e sociale.
Qual è la croce che il cristiano è chiamato a portare? È la fedeltà all’amore di DIO in un ambiente dove si vuole vivere come figli di satana. Dice Gesù: “Chi perde la propria vita a causa mia la guadagnerà”.
Quando si sceglie Cristo, la natura umana soffre e geme, ma poi riceverà la consolazione di Dio, che sorpassa ogni piacere umano. Amen. ALLELUIA.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

P.S. Per imparare la preghiera del cuore richiedi la PERLA PERDUTA di padre Lorenzo ai seguenti numeri ‭331 3347521‬ – ‭3493165354.
Per imparare a vivere in Comunità richiedi COMUNITÀ o COMODITÀ di padre Lorenzo.

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 19,13-15) Oggi bisogna usare la parola "neonato" e non "bambino". Il bambino oggi, per quello che vede e sente, a due anni è già malizioso. Gesù accoglie e benedice i neonati ed esorta gli a...
Il Granellino: (Mt 19,3-12) "Oggi ti amo, domani non lo so", è lo slogan di questa generazione. Così ci si sposa con la mentalità che il matrimonio non è per sempre, cioè unico e indissolubile. Ovviamente que...
Il Granellino: (Mt 18,21-19,1) Per molti cristiani le due frasi più difficili da dire sono: 'Ti perdono' e 'Perdonami'. Desidero testimoniarti che, pur avendo una personalità forte, per grazia di Dio non mi è st...
Il Granellino: (Lc 1,39-56) Se sarai pieno di grazia divina, quando 'sorella morte' verrà a farti visita, il passaggio dell'anima da questo mondo all'altro sarà dolce e sereno. Il corpo però subirà la corruzi...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 19,13-15)

Oggi bisogna usare la parola “neonato” e non “bambino”. Il bambino oggi, per quello che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.