Il Granellino: (Mc 2,13-17)

il granellino
il granellino

Se ti senti buono, giusto e santo, Gesù, il vero Medico, non verrà mai a casa tua. Gesù va solo nelle case dove viene chiamato per curare gli ammalati. Ci sono molte case dove Gesù non ha il permesso di entrare perché gli abitanti, o per ignoranza o per presunzione, credono di non aver bisogno di Gesù. Una verità bisogna avere nella mente e nel cuore: chi più e chi meno, siamo tutti ammalati, cioè siamo tutti peccatori. Se diciamo di non essere peccatori, si vanifica la morte e la risurrezione di Gesù Cristo per il perdono dei nostri peccati.
Chi non si sente peccatore è perché non ama ascoltare la parola di Dio. Ascoltando la parola di Dio, vediamo le nostre infermità. L’infermità spirituale fa più paura di quella fisica. L’infermità fisica, se non viene curata, ci può portare al cimitero; quella spirituale invece ci può portare all’inferno. Ecco perché chi si vede peccatore, grida forte dicendo: “Sono un uomo impuro. Chi mi salverà?” Basta questo grido perché Gesù si presenti nella nostra anima per domandarci: “Che vuoi che faccia per te?”.
Il pubblicano della parabola si vide peccatore alla presenza di Dio e cominciò a gridare ripetutamente: “Dio, abbi pietà di me che sono peccatore!”. Questo grido di preghiera attirò lo sguardo di Dio su di lui e fu sanato dalle sue infermità spirituali. Lo Spirito Santo lo rese integro nello spirito.
Dinanzi alla parola di Dio non possiamo nasconderci. Essa penetra nell’intimità del nostro cuore e ci fa vedere che i nostri sentimenti non sono puri. Ma non dobbiamo avere paura di vederci peccatori, perché Gesù è un Dio di misericordia che è venuto a salvarci. La parola di Dio è luce dentro di noi. Molti cattolici sono come gli scarafaggi che escono di notte dalle loro tane e appena si accende la luce vanno subito a rintanarsi. Sì, chi opera il male non ama la luce.
Il Peccatore che è stato sanato da Gesù va in cerca di peccatori per portarli a Gesù perché li guarisca. Il Peccatore perdonato e convertito è pieno di misericordia. Egli se la fa con i peccatori non per dir loro: “Continuate a peccare”, ma per dire: “Ritornate a Dio perché Egli vi ama.”. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

P.S. Regalati e regala la terza raccolta de IL GRANELLINO. Per imparare la preghiera del cuore richiedi la PERLA PERDUTA di padre Lorenzo ai seguenti numeri ‭3313347521‬ – ‭3493165354.
Richiedi anche CHE IO VEDA, SIGNORE!, libro di preghiere del cuore (3a edizione).

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Padre Lorenzo Montecalvo 985 Articoli
Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".