Home / Il Granellino / Il Granellino: (Mc 1,14-20)

Il Granellino: (Mc 1,14-20)

Mio fratello Raffaele, passato al cielo all’età di 54 anni, prima di mettersi in proprio come calzolaio all’età di 22 anni, fece un lungo discepolato, che iniziò quando era dodicenne, per imparare l’arte di fare le scarpe. Mi ricordo che, quando ebbe un proprio laboratorio, intorno a lui c’era un gruppo di ragazzi ai quali mio fratello insegnava l’arte del calzolaio. Devo dire che, pur avendo un fratello calzolaio, da piccolo indossavo sempre scarpe rotte. Bene, per imparare un’arte c’è sempre bisogno di ascoltare, osservare e seguire un buon maestro.
“Venite dietro a me e vi farò pescatori di uomini” disse Gesù ai suoi primi discepoli che rimasero con Lui per tre anni. Tre anni di sequela dietro a Gesù non furono sufficienti per diventare pescatori di uomini. Infatti, poco prima di essere condannato a morte, Gesù, un pò deluso, disse ai suoi discepoli: “Vedo che ancora non avete capito quasi niente di quello che vi ho insegnato, ma quando il Padre mio vi manderà lo Spirito di Verità, Egli vi farà comprendere ogni cosa che Io vi ho detto”.
Si sa che i discepoli diventarono apostoli nel giorno di Pentecoste quando furono ricolmi di Spirito Santo che diede loro la forza, la sapienza e il coraggio di iniziare a essere, come Cristo, pescatori di uomini.
Per 47 anni ho svolto il mio ministero sacerdotale in tre parrocchie. Devo confessare che i primi anni del mio ministero furono un disastro, nonostante che avessi la presunzione di essere un bravo pescatore di uomini. Non ero paziente, perseverante, amabile e sapiente. Soprattutto non avevo un grande amore per la Sacra Scrittura e per Gesù. Sono certo che, con il mio comportamento non conforme al Vangelo, ho fatto allontanare molti pesci dalla rete.
Il Signore ebbe pietà di me e mi fece iniziare un serio cammino di fede durante il quale c’è stata una continua effusione di Spirito Santo che mi ha preparato a svolgere con passione la missione che oggi sto compiendo. All’età di 71 anni, il Signore mi ha detto: “Ora vai e fai conoscere la mia salvezza”. Gloria e lode al Signore.
In questa settimana sarò ai Camaldoli di Napoli per pregare insieme a una comunità di suore. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mc 2,13-17) Se ti senti buono, giusto e santo, Gesù, il vero Medico, non verrà mai a casa tua. Gesù va solo nelle case dove viene chiamato per curare gli ammalati. Ci sono molte case dove Gesù...
Il Granellino: (Mc 2,1-12) Molte malattie psicologiche sono il prodotto di peccati mai confessati. Il peccato è una sostanza velenosa nella mente e nell'anima dell'uomo. Se non la si vomita, manda in rovina ...
Il Granellino: (Mc 1,40-45) Sei stato guarito dalla tua lebbra o sei ancora un lebbroso? Se sei stato guarito dalla tua lebbra, il Signore ti chiama a divulgare la tua guarigione. Prima di tutto racconta il t...
Il Granellino: (Mc 1,29-39) GESÙ parlava con autorità, perciò la gente lo ascoltava volentieri e la sua Parola aveva il potere di scacciare i demoni che dimoravano persino nei luoghi sacri. Che significa parl...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mc 2,13-17)

Se ti senti buono, giusto e santo, Gesù, il vero Medico, non verrà mai a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.