Home / Il Granellino / Il Granellino: (Lc 6,12-19)

Il Granellino: (Lc 6,12-19)

Gesù pratica frequentemente la preghiera notturna. Va a pregare durante la notte soprattutto quando deve prendere una decisione o sa di andare incontro durante il giorno a un’attività pastorale molto impegnativa. Perché Gesù sceglie la notte per andare a pregare? Perché la notte è il tempo del silenzio. La preghiera ha bisogno di silenzio. Dio parla nel silenzio e fa conoscere la sua divina volontà nel silenzio. Sono certo che la preghiera del cuore che Gesù ripeteva era: “Padre, sin dal mattino presto fammi conoscere la tua volontà, fammi conoscere le tue vie di Verità e di Amore. Padre mio, sin dal mattino saziami con il tuo amore”.
La preghiera non ha bisogno solo di silenzio, ma anche di solitudine. Perciò Gesù va sul monte a pregare. La preghiera è efficace quando decidi di stare solo a solo con il Signore. Il luogo chiassoso non ci fa concentrare sulla presenza del Signore. Devo dire che il mio libro SOLO A SOLO è stato scritto nel silenzio e nella solitudine. I lettori di questo mio libro mi dicono che le pagine sono piene della voce di Dio.
Solo dopo essersi immerso nella volontà del Padre celeste lascia il luogo solitario e silenzioso della preghiera. Gesù va in mezzo alla folla non dicendo a se stesso: “Oggi chi devo mettere in croce”, ma: “Ecco, sono pronto a farmi mettere in croce per amore”.
In mezzo alla folla Gesù è un roveto ardente di Verità e di Amore. Dalla sua persona usciva una energia soprannaturale che guariva ogni sorta di malattia. La folla lo toccava per essere sanata nel corpo e nello spirito.
Gesù ha scelto noi sacerdoti per continuare la sua missione di insegnare e di guarire ogni sorta di malattia. Se non diventiamo veri uomini di preghiera, non diventeremo mai santi e santificatori. Come sacerdoti dobbiamo comunicare la santità di Dio attraverso l’unione intima con il Signore e amministrare i sacramenti con fede e purezza di cuore. Molti di voi si lamentano che alcuni di noi sacerdoti sono senza fuoco di Verità e Carità. Allora ogni tanto alzatevi di notte e pregate per la conversione di noi sacerdoti. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

PS: il libro SOLO A SOLO può essere richiesto ai seguenti numeri: 331 334 75 21 o 349 31 65 354

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 9,9-13) Il banco delle imposte è il luogo del potere economico. A mio avviso, il primo potere che l'uomo cerca (spesso anche in maniera disonesta) è quello economico. L'uomo cade facilment...
Il Granellino: (Lc 7,36-50) Chi ha ricevuto amore e non manifesta gratitudine alla persona dalla quale è stata amato, ha un cuore indurito. L'ingratitudine è un sentimento che appartiene ai superbi di cuore. ...
Il Granellino: (Lc 7,31-35) Chi ha deciso di non dire SÌ a Cristo trova sempre un alibi per dire NO. "Giorgio, ieri sera ti aspettavo all'ascolto della catechesi. Come mai non sei venuto?". La risposta: "Non ...
Il Granellino: (Lc 7,11-17) GESÙ è un evangelizzatore itinerante. Non è un parroco che aspetta la gente nel suo ufficio parrocchiale per confortarla, istruirla e rafforzarla nella fede. Gesù è un parroco semp...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 9,9-13)

Il banco delle imposte è il luogo del potere economico. A mio avviso, il primo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.