Home / Il Granellino / Il Granellino: (Lc 5,17-26)

Il Granellino: (Lc 5,17-26)

L’Avvento è il tempo in cui dobbiamo ricevere lo Spirito Santo. Cosa ci dona lo Spirito Santo? Una duplice consapevolezza: Dio è amore che perdona il cuore contrito e che noi siamo peccatori. Il peccatore è come un paralitico. A causa del suo peccato egli è incapace di correre verso il Padre celeste con gioia così come fa il bambino quando vede arrivare suo papà. A causa del suo peccato il peccatore è incapace di correre verso il suo nemico per abbracciarlo ed è anche incapace di correre ad aiutare il prossimo che è nel bisogno.
Da solo l’uomo non può perdonarsi. Da solo l’uomo non può liberarsi dalla schiavitù del suo peccato. Da solo l’uomo non può resuscitare dalla morte dell’essere in cui è caduto a causa della sua ignoranza o debolezza. Il peccato è contro Dio e solo Dio può ridare all’uomo il perdono della colpa. Solo Dio può dire all’uomo: “Alzati e cammina: il tuo peccato è perdonato.”.
Non è il sacerdote che perdona il mio, il tuo e il nostro peccato, ma è il Signore. Il sacerdote è colui al quale il Signore ha dato il potere di perdonare. Infatti egli, dopo che il peccatore ha confessato il suo peccato con cuore umiliato e contrito, dice: “Io ti assolvo dal tuo peccato nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.
Il sacerdote è solo un amministratore della misericordia divina. Beato quel sacerdote che si dedica ad assolvere i peccatori pentiti! Un giorno egli troverà molta misericordia al cospetto del Giudice quando verrà a giudicare i vivi e i morti.
Nel suo Diario Suor Faustina racconta che una volta, dopo la sua confessione, vide Gesù che, insieme al sacerdote, l’assolveva dai suoi peccati. Il sacerdote non solo rappresenta Gesù che ti perdona, ma anche la comunità cristiana, che ti accoglie e ti perdona. Il peccato è morte e genera inimicizia con Dio, con te stesso, con il prossimo e con il creato.
Vuoi vivere un Avvento di vera conversione per poi celebrare un Natale di riconciliazione? Se sì, preparati a fare una seria confessione dei tuoi peccati. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Gv 6,52-59) Ti pongo una domanda: "Perché ti professi cristiano?". Sono certo che la tua risposta è la seguente: "Sono cristiano perché credo in Cristo". Ma cosa implica credere in Cristo? Imp...
Il Granellino: (Gv 6,44-51) "Tutti saranno istruiti da Dio", esclama Gesù nel Vangelo di oggi. Ovviamente il Maestro è proprio Gesù perché Egli insegnava con autorità. Infatti iniziava a insegnare dicendo: ...
Il Granellino: (Gv 6,35-40) Cos'è il pane nel linguaggio evangelico? È l'amore che, ricevuto e dato, rende l'uomo beato e sazio come un neonato svezzato sul seno della madre. Ciò che rende l'uomo infelice è i...
Il Granellino: (Gv 6,30-35) "Per caso" o "per fortuna" sono espressioni che non dovrebbero mai uscire dalla bocca di un vero cristiano. Sono espressioni pagane e non cristiane. Non ti nascondo che, nei dialog...

Info autore: Luciano Del Fico

A partire da marzo 2013 un vero e proprio cambiamento comincia nella sua vita, da quel momento comincia per lui una vera conversione. Per ringraziare Gesù dei doni ricevuti, si occupa del sito web della sua parrocchia, poi crea un ebook di preghiere e novene che trovate su Amazon, infine crea Lodeate.it per diffondere la Parola di Gesù!

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Gv 6,52-59)

Ti pongo una domanda: “Perché ti professi cristiano?”. Sono certo che la tua risposta è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *