Home / Il Granellino / Il Granellino: (Lc 14,1.7-11)

Il Granellino: (Lc 14,1.7-11)

“Tutti stavano ad osservare Gesù”, dice l’evangelista. Se nella famiglia, nella parrocchia o dove lavori sei considerato giusto, tutti ti stanno ad osservare per vedere se, nel tuo parlare o agire, dici o fai qualcosa che non è conforme al tuo essere cristiano. Se dalla tua bocca uscisse qualche parola antievangelica o se tu facessi qualcosa non propria virtuosa, subito ti direbbero: “Un cristiano come te non dovrebbe parlare o agire in questa maniera!”.
I lontani non capiscono che anche il giusto, come ci ricorda la Sacra Scrittura, pecca sette volte al giorno. La comunità cristiana è costituita da uomini e donne in cammino di conversione. Nessuno è perfetto, ma siamo perfettibili. Quando qualcuno ci fa notare che non siamo perfetti nell’amore, non esitiamo a dire con sincerità di cuore: “Fratello, perdonami per il cattivo esempio che ti ho dato e grazie per la correzione fraterna”. Questo atteggiamento di umiltà metterà nella mente e nel cuore di chi ti ha rimproverato un sentimento di misericordia.
Tutti i gli invitati osservano Gesù, ma non sanno che è Gesù a scrutare i pensieri della loro mente e i sentimenti del loro cuore. Cosa vede Gesù? Vede che gli invitati, non avendo i loro posto assegnati, corrono e litigano tra di loro per sedersi ai primi posti per farsi notare ed essere considerati imporanti dagli altri.
Dinanzi a questa scena il Maestro non tace e li rimprovera, dicendo loro di non litigare per sedersi ai primi posti, ma di accontentarsi del posto che viene loro assegnato.
La vita non può essere una lotta continua per conquistare il primo posto. E tu… come reagisci quando, nell’ambiente dove vivi e operi, la gente si comporta in maniera aggressiva, prepotente, immorale, ingiusta e disonesta? Taci o, con autorità, fai presente il male che si dice e si fa?
Se l’immoralità cresce in questa generazione e se nella nostra Chiesa cattolica si sta diffondendo una dottrina non insegnata dal Catechismo è perché non si ha il coraggio di dire a certi preti e anche a certi vescovi: “Stai insegnando un Vangelo che non è di Gesù”. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

P.S. COMUNITÀ o COMODITÀ è un libro di P. Lorenzo da regalare a suore, religiosi, frati e preti perché capiscano sempre più la loro vocazione. Hai richiesto la terza raccolta de IL GRANELLINO? Per RICHIEDERLI, telefona ai seguenti numeri ‭331 3347521‬ – 3493165354.
:

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Gv 6,51-58) Se davanti a te c'è una fetta di carne ed esclami: “È gustosa”, ma non la mangi, non diventerà mai sostanza del tuo corpo. Se davanti a te c'è una bottiglia di vino rinomato ed esc...
Il Granellino: (Lc 18,35-43) Il cieco di Gerico c'insegna che, se siamo costanti nella preghiera, il Signore aprirà gli occhi della nostra intelligenza per vedere (comprendere) e gustare le realtà della nostra...
Il Granellino: (Mc 13,24-32) Non stare a pensare quando verrà la fine del mondo e non ascoltare neppure quelli che dicono che la sua fine è vicina. La fine del mondo potrebbe accadere oggi, ma anche fra mille ...
Il Granellino: (Lc 18,1-8) C'è un avversario nella mia e nella tua vita. È un avversario forte e terribile. Il suo nome è Satana. È lui il vero nostro nemico. Non credete a quelli che dicono che la sua prese...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Gv 6,51-58)

Se davanti a te c’è una fetta di carne ed esclami: “È gustosa”, ma non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.