Home / Il Granellino / Il Granellino: (Lc 11, 5-13)

Il Granellino: (Lc 11, 5-13)

 

Sottoscrivi i nostri canali Telegram

C’è una novità, dal 11/06/2017 sono disponibili due canali: @granello dove saranno pubblicati solo ed esclusivamente gli articoli quotidiani de “Il Granellino” e il canale @lodeate dove saranno pubblicati tutti gli articoli esclusi gli articoli quotidiani de “Il Granellino”.

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

Il cuore del cristiano dev’essere come una dispensa sempre piena d’amore soprannaturale. Se non si ascolta la Parola di Dio e, pregando, non si chiede al Padre celeste lo Spirito Santo, la dispensa del cuore rimane vuota del pane dell’amore. Spesso mi si racconta che si va dal parroco per chiedere il pane della Verità, ma si riceve solo pane ammuffito di verità personale che non convince; spesso si va per chiedere il pane della speranza, ma si riceve solo pane ammuffito di parole senza vita; per chiedere pane profumato di Cristo Carità ma si riceve pane duro di legalismo, moralismo e intransigenza. Com’è il tuo cuore di moglie, di marito, di madre, di padre,  di figlio e di cittadino cristiano? Sei capace di dare il pane vivo del Vangelo a chi te lo chiede? Sei capace di dare il pane della speranza cristiana a chi te lo chiede?

Se gli incontri quotidiani con il prossimo ti fanno capire che non hai i tre pani profumati delle virtù teologali, sai cosa devi fare? Devi bussare al Cuore del Padre celeste chiedendo  i tre pani.

Devi bussare forte e con insistenza. La preghiera più gradita a Dio è quella notturna. Tu metti da parte il sonno per chiedere all’amico Dio ciò di cui hai bisogno per avere fede, speranza e carità.  Se ti scopri senz’amore verso tuo marito o tua moglie e il matrimonio sta andando in rovina, se ci tieni a salvarlo alzati anche di notte e prega dicendo: “Signore, amico mio, dammi amore per mio marito – moglie.” Ma non pensare che basti una notte di preghiera per ottenere la grazia. Ci vuole perseveranza nella richiesta.

Se non riesci a perdonare un tuo nemico, alzati di notte e prega chiedendo la grazia di saper perdonare. Amen. Alleluia.

(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

 

PS: Questa sera’,alle 22 e 15 circa, sarò ospite di Radio Maria e parlerò sul tema: COME VINCERE LA PAURA.


Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 11,28-30) È una fatica essere umile. Per essere umile bisogna andare controcorrente all'io che vuole emergere, apparire, comandare, stare al primo posto. È una strada stretta e in salita. Po...
Il Granellino: (Mt 18,12-14) Chi non vive nel cuore di Dio è un uomo perduto. Quando si dice che un bambino si è perso? Quando non lo si trova nel posto in cui l'abbiamo lasciato. Cosa fa il papà quando non tr...
Il Granellino: (Lc 5,17-26) L'Avvento è il tempo in cui dobbiamo ricevere lo Spirito Santo. Cosa ci dona lo Spirito Santo? Una duplice consapevolezza: Dio è amore che perdona il cuore contrito e che noi siamo...
Il Granellino: (Lc 10,21-24) Beato te se ami meditare e ascoltare la parola di Dio con gioia e fede. Non inorgoglirti però, ma rendi lode al Signore che ti ha aperto la mente all'intelligenza delle Sacre Scrit...

Info autore: Luciano Del Fico

A partire da marzo 2013 un vero e proprio cambiamento comincia nella sua vita, da quel momento comincia per lui una vera conversione. Per ringraziare Gesù dei doni ricevuti, si occupa del sito web della sua parrocchia, poi crea un ebook di preghiere e novene che trovate su Amazon, infine crea Lodeate.it per diffondere la Parola di Gesù!

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 11,28-30)

  Sottoscrivi i nostri canali Telegram C’è una novità, dal 11/06/2017 sono disponibili due canali: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *