Home / Il Granellino / Il Granellino: (Lc 10,25-37)

Il Granellino: (Lc 10,25-37)

Chi è il tuo prossimo? È ogni uomo che incontri nella vita di ogni giorno. Questo uomo potrebbe essere di qualsiasi età, lingua, nazione, ceto sociale, colore. Se incontri un vecchietto che ha bisogno di essere guidato dall’altra parte della strada, fermati e fallo e vivrai.
Se incontri un uomo che ti chiede di indicargli una strada da raggiungere, fermati e dagli l’indicazione. Se incontri un uomo che ti chiede una moneta per comprarsi il caffè al bar, fermati e dagliela con un sorriso.
Se incontri un uomo alla posta che ti chiede di aiutarlo a riempire un modulo per sbrigare una certa pratica, renditi subito disponibile.
Se incontri un uomo che trova difficoltà nel salire sul treno per il bagaglio che porta, fermati e aiutalo.
Molti anni fa stavo andando in macchina da Napoli a Foggia per una giornata di riposo. Pioveva. All’improvviso una ruota posteriore si bucò. Uscii dalla macchina. Faceva freddo. Poichè non capivo (e non capisco ancora) proprio nulla di meccanica, chiedevo aiuto perché qualcuno si fermasse per cambiare la ruota. Ma nessuno si fermava. Dopo una lunga attesa, finalmente si fermò il buon samiratano che, sotto la pioggia, cambiò la ruota. Così potetti continuare il mio viaggio.
Un atto di bontà compiuto verso persone che non conosci può aprirci le porte del paradiso. Ecco perché la Parola di Dio ci esorta ad aiutare, liberamente e per amore, chiunque è in difficoltà e nella sofferenza, senza fare distinzione.
Noi Cristiani non siamo come i Testimoni di Geova che si aiutano solo tra di loro. Gli altri, per loro, non sono figli di Dio.
Gesù-Uomo, pur essendo figlio di Ebrei, è morto ed è risorto per tutta l’umanità. L’amore cristiano è cattolico, cioè universale.
L’amore esclusivo è pagano. Gesù, invece, ci chiama a fare bene a chiunque si trovi nel bisogno. Se tu ti trovassi a terra sanguinante in difficoltà e si presentasse un uomo che è un barbone, ti faresti aiutare da lui? Sono certo che non rifiutetesti il suo aiuto. L’importante è che tu ti salvi, non importa da chi viene l’aiuto. Allora, come tu vuoi essere soccorso nei tuoi bisogni, fai anche tu lo stesso e vivrai. È l’insegnamento del secondo comandamento dell’amore. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

P.S. Sono lieto di annunciarvi che è pronto il terzo volume della raccolta de IL GRANELLINO dal 16 maggio “17 al 16 maggio “18. È un regalo da farsi e da fare. Per richiederlo, telefonare ai seguenti numeri: 331 3347521‬ – ‭349 316 53 54.

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 1,1-17) Qual è stata la missione di Gesù incarnandosi nel seno della Beata Vergine Maria? La risposta ci viene dal Vangelo di oggi. Egli è venuto a mettere nell'albero genealogico dell'uma...
Il Granellino: (Lc 3,10-18) Attenzione quando parliamo della misericordia di Dio perché possiamo confondere quelli che ci ascoltano o ci leggono. Io personalmente credo fermamente nella misericordia di Dio. S...
Il Granellino: (Mt 17,10-13) A dire il vero tutti i battezzati nella Chiesa di Cristo hanno ricevuto la missione di essere profeti nella generazione in cui vivono. A cosa posso paragonare il profeta di Dio? A ...
Il Granellino: (Mt 11,16-19) San Carlo Borromeo, uomo austero, non condivideva affatto la santità di San Filippo Neri, uomo gioviale, sorridente e allegro. Ognuno di noi incarna una pagina del Vangelo. Ciò, pe...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 1,1-17)

Qual è stata la missione di Gesù incarnandosi nel seno della Beata Vergine Maria? La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.