Il Granellino: (Gv 6,60-69)

il granellino
il granellino

Sin da piccolo, nell’ascoltare la Parola di Dio, ricordo di non aver mai detto: “Questa parola è dura!”, ma, quando ho visto che il mio stile di vita non era in sintonia con la Parola di Dio, ho pregato dicendo: “Signore, donami la grazia di mettere in pratica la tua Parola di vita eterna.”.
Oggi non amo leggere i giornali, ascoltare i politici, canzoni del mondo, chiacchierare perché il mondo non ha parole di vita eterna. Amo leggere libri di spiritualità e ascoltare sacerdoti che predicano sotto l’azione dello Spirito Santo. La lettura spirituale e l’ascolto di una predica che mi scuotono dalla mia tiepidezza di fede sono fonte di gioia. Non scappo via dalla luce come fanno gli scarafoni che preferiscono la tenebra alla luce. Anche a me, dopo una catechesi o una predica, spesso mi è stato detto: “Il tuo linguaggio è duro!”. Anni fa iniziai il mio ministero di parroco in una parrocchia frequentata da cristiani di un ceto alto medio. La messa delle 12 era gremita. Ogni domenica mi rendevo conto, però, che l’assemblea si assottigliava sempre di più. Quando chiesi a una coppia di amici perché la chiesa si era quasi svuotata, mi risposero che, nel territorio della parrocchia, girava la voce che il mio linguaggio era duro. Era duro perché la Parola di Dio denunciava il male che abita in noi: ipocrisia, attaccamento al danaro, avarizia, la ricerca affannosa del potere, vendetta, divorzio, rapporti prematrimoniali, pornografia, omosessualità, moda scandalosa, il disimpegno nelle istituzioni pubbliche e così via.
Sin dall’inizio della sua predicazione Gesù Cristo ha sempre detto: “La via che conduce alla salvezza eterna è stretta”.La gente invece vuole percorrere la via larga.
Gesù non ha predicato un cristianesimo borghese. La Parola di Dio è dura alla nostra natura corrotta, ma se viene accolta è come il rotolo della Parola di Dio che il profeta ingoiò e provò amarezza, ma poi divenne dolce come il miele. Dimenticavo di dirvi che poi la messa delle 12 sì affollò di nuovo perché quelli che rimasero diventarono forieri di fratelli e sorelle che desideravano di ascoltare una parola di vita eterna. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Padre Lorenzo Montecalvo 985 Articoli
Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".