Home / Il Granellino / Il Granellino: (Gv 5,1-16)

Il Granellino: (Gv 5,1-16)

Gesù è appena uscito dal tempio. Dopo la preghiera, dove va? Egli va in mezzo ad una folla di sofferenti. Dove si ferma? Presso un uomo che soffriva più degli altri. Nonostante che fosse un giorno di sabato, guarisce un paralitico. Se la preghiera non ti porta in mezzo ai sofferenti, non è vera preghiera. La preghiera mette nel cuore dell’orante l’amore verso il prossimo e soprattutto verso il prossimo che è nel dolore e nella sofferenza. Purtroppo, ci sono molti cattolici che fanno molte preghiere, ma il loro cuore rimane ermeticamente chiuso al dolore e alla sofferenza altrui.
Dopo una celebrazione eucaristica nel giorno del Signore, uscendo dalla chiesa, ti è venuto mai l’ispirazione di andare a fare visita a un ammalato e a una persona anziana? La preghiera che non genera atti di carità e di misericordia è solo una preghiera fatta con le labbra e non con il cuore. Quando la preghiera è vera, l’orante sente interiormente la voce di Gesù che gli dice: “Chi andrà per me a portare una parola di conforto e a compiere un gesto di carità a quel fratello che soffre in Via…numero civico…?”. A questa richiesta l’orante risponderá senza indugio: “Eccomi, manda me, Signore”.
Dopo aver pregato due ore davanti al tabernacolo, Madre Teresa di Calcutta non ritornava nella sua stanza, ma, mossa dallo Spirito Santo, si recava in mezzo a una folla di sofferenti per comunicare l’amore che aveva ricevuto dal Signore durante la preghiera. La preghiera è gradita a Dio quando diventa misericordia per i fratelli che soffrono.
Tutto in Gesù parla di compassione e di misericordia. Vede la gente che vive nell’ignoranza e si mette a insegnare. Vede la gente che ha fame e moltiplica il pane. Vede la gente che piange e la conforta. Vede gli ammalati e li guarisce. Gesù non scappa via dai luoghi di dolore e sofferenza.
Chi va in chiesa e chiude gli occhi e il cuore al mondo che soffre non si salverà. Amen. Amen.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

PS: Se vuoi sapere di più sul significato della vera preghiera leggi LA PERLA PERDUTA. Per richiederlo telefona ai seguenti numeri ‭331 3347521‬ – ‭340 6275715

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 6,19-23) Mentre celebravo, vidi GINA (nome fittizio) uscire dalla Chiesa frettolosamente. Dopo alcuni giorni incontrai GINA e le chiesi: "Cos’è successo domenica scorsa?". E la risposta: “P...
Il Granellino: (Mt 6,7-15) Quando si dice: abbiamo fatto una bella preghiera, a mio avviso, è stata una preghiera non gradita a Dio. La preghiera dev'essere semplice, breve, diretta, fiduciosa e insistente. ...
Il Granellino: (Mt 6,1-6.16-18) Gesù non ci esorta a non digiunare, a non fare l'elemosina e a non pregare, ma ci esorta a compiere questi atti di religione con purezza di spirito e senza ostentazione. Il desider...
Il Granellino: (Mt 5,43-48) Chi è il tuo nemico? Forse tuo marito che ti ha tradito? Se ti professi cristiana, sei chiamata ad amarlo. Forse tua moglie che è incapace di dirti e farti parole e gesti di tener...

Info autore: Luciano Del Fico

A partire da marzo 2013 un vero e proprio cambiamento comincia nella sua vita, da quel momento comincia per lui una vera conversione. Per ringraziare Gesù dei doni ricevuti, si occupa del sito web della sua parrocchia, poi crea un ebook di preghiere e novene che trovate su Amazon, infine crea Lodeate.it per diffondere la Parola di Gesù!

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 6,19-23)

Mentre celebravo, vidi GINA (nome fittizio) uscire dalla Chiesa frettolosamente. Dopo alcuni giorni incontrai GINA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.