Home / Il Granellino / Il Granellino: (Gv 17,11-19)

Il Granellino: (Gv 17,11-19)

Oggi IL GRANELLINO compie tre anni. È ancora giovane, ma ne ha fatto di strada. Per tre anni non si è mai fermato. Ogni giorno ha fatto sempre un passo in avanti, grazie alla forza dello Spirito Santo, ispiratore de Il Granellino. Qual è la missione de Il Granellino in questa generazione? Ce lo dice il Vangelo che viene oggi proclamato nella Chiesa cattolica.
1) In nome di Gesù Il Granellino vuole offrire il dono della gioia a tutti i suoi lettori. Come? Facendo capire che la gioia vera viene dall’obbedienza alla parola di Gesù. Se non togliamo dal cuore la radice del peccato, il cuore dell’uomo sarà sempre ricolmo di tristezza. Il volto triste manifesta il peccato che dimora nel cuore. Gesù non è il ladro della gioia, come molti pensano, ma è il portatore della gioia. C’è gioia nel combattere contro il mondo che è ostile al Vangelo.
2) Il Granellino vuole offrire ai lettori la VERITÀ che i valori del Vangelo sono diametralmente opposti a quelli del mondo che vuole costruire una società senza Dio. Gesù non vuole che fuggiamo dal mondo, ma che viviamo nel mondo con il cuore mite e umile per far conoscere le vie e i pensieri di Dio. Dobbiamo vivere nel mondo comunicando la Verità del Vangelo e diffondendo il profumo di Cristo. Il Vangelo viene vissuto nel mondo per convertirlo a Cristo.
Se il cristiano deve servire Gesù Cristo, bisogna che in lui ci sia il suo Spirito di santità. Non dobbiamo dimenticare che Il Signore ci ha scelti per compiere il compito dell’evangelizzazione e non ci invia senza essere ricolmi della forza e sapienza dello Spirito Santo.
3) Il Granellino vuole ricordare ai suoi lettori che bisogna pregare affinché nella Chiesa vi sia unità. Senza unità non c’e amore. Siamo individui, ma, ricevendo lo stesso Spirito, siamo uniti nell’amore. Dove ci sono divisioni, classismo e competizione, non c’è fede.
Il maligno vuole che tra noi cristiani ci sia competizione e rivalità perché la nostra evangelizzazione sia sterile. Preghiamo allora affinché Gesù faccia di noi un cuor solo e un’anima sola perché il mondo creda che Gesù è
morto e risorto per il perdono dei nostri peccati. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

P.S: IL SEMINATORE è un libro di p. Lorenzo la cui letture ha condotto molte persone alla ricerca di Dio. Per richiederlo, inviare un sms o un Whatsup ai seguenti numeri: 331 334 75 21 – 349 316 53 54.

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 11,20-24) Anni fa ebbi un colloquio con un uomo che, quando era giovane, fu guarito da Padre Pio. Tra l'altro, mi disse che, nonostante avesse avuto un miracolo, non si era ancora convertito...
Il Granellino: (Mt 10,34-11,1) Spesso da fratelli e sorelle che hanno iniziato a seguire Gesù sento dirmi: "Padre Lorenzo, da quando ho cominciato a seguire Gesù non c'è più pace nella mia casa. Sono tutti contr...
Il Granellino: (Mc 6,7-13) Chi ha accolto Gesù con amore e segue fedelmente i suoi insegnamenti non può e non deve rimanere chiuso in casa o in sacrestia. Per sua natura il cristiano è missionario, cioè rice...
Il Granellino: (Mt 10,24-33) "Padre, come mai, seguendo il Signore, la gente mi maltratta, non ricambia il bene che faccio a loro, non mi considera, anzi mi perseguita. Allora non conviene essere buoni?!". Que...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

Il Granellino: (Mt 11,20-24)

Anni fa ebbi un colloquio con un uomo che, quando era giovane, fu guarito da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.