Il Granellino: (Gv 1,45-51)

il granellino
il granellino

“Vieni e vedi”, dice Filippo a Natanaele che aspettava il Messia. Puoi dire anche tu a chi cerca Gesù Cristo: “Vieni nella mia comunità parrocchiale (o religiosa) e vedrai Gesù?”.
Quando ero parroco, gioivo grandemente nei giorni in cui fratelli e sorelle accompagnavano qualche parente o amico che volevano iniziare un cammimo di fede per incontrare e conoscere Gesù Cristo. Il numero dei salvati nelle parrocchie di cui ero pastore cresceva grazie a quelli che avevano la passione dell’evangelizzazione.
Con questo non voglio affatto dire che le mie comunità parrocchiali fossero perfette. Per niente affatto. Le comunità sono perfettibili. Il processo di conversione continua dipende anche dal pastore che, vegliando e pregando, non permette che i lupi entrino a sbranare le pecore. Purtroppo, accade spesso che i lupi si vestono da agnelli.
Stiamo vedendo come le case religiose, i conventi e i monasteri, negli ultimi decenni, si sono svuotati. Perché? I motivi sono molteplici. Anzitutto mancano quelli che, come Filippo, sono tormentati dal chiamare i giovani a consacrarsi nella vita religiosa per essere discepoli prediletti del Signore. Ovviamente la chiamata alla vita consacrata non viene fatta solo attraverso la parola, ma soprattutto attraverso l’esempio di uno stile di vita conforme a quello di Cristo. Giorni fa ho avuto un colloquio con un giovane del veneto che ha lasciato il convento perché nella piccola comunità non aveva incontrato Gesù; diceva che la comunità religiosa era afflitta dallo spirito dell’individualismo .
Il direttore di un seminario qualche tempo fa mi diceva: “Molti giovani si presentano nei seminari e nelle case religiose senza essere chiamati. Sentendosi disadattati nel mondo, pensano di trovare accoglienza nel seminario o in una casa religiosa. Se questi poi arrivano ad essere sacerdoti o religiosi saranno la croce della Parrocchia e della comunità religiosa. Ecco perché oggi la Chiesa è afflitta da soggetti sessualmente disturbati”. Il colloquio con questo Santo sacerdote mi ha fatto ricordare quello che dice Suor Faustina nel suo Diario: “Non riesco a capire come certi superiori accettino nei conventi certi soggetti che poi diventeranno la croce della comunità”.
Spesso Papa Francesco dice a vescovi e superiori di preoccuparsi non della quantità dei soggetti, ma della qualità. Amen. Mi auguro che tu possa dire: “Vieni e vedi”. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Padre Lorenzo Montecalvo 985 Articoli
Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".