Home / Il Granellino / Il Granellino: (Gv 1,35-42)
il granellino n
il granellino n

Il Granellino: (Gv 1,35-42)

“Dove abiti, Maestro?, chiedono i discepoli a Gesù. Se rivolgiamo ai bambini la seguente domanda: “Dove abita il Signore?”, essi rispondono senza indugio: “In cielo”. Se invece facciamo la stessa domanda a un uomo di Dio, risponde dicendo: “Nel mio cuore!”. 
Dopo la sua conversione, S. Agostino scrive nel suo libro LE CONFESSIONI: “Signore, ti cercavo ovunque, ma tu eri già nel mio cuore”. Ed è così, perché il Signore dice: “Il regno di Dio è dentro di voi”. Scoprire il Signore che è dentro di noi è un viaggio che dobbiamo intraprendere seriamente con l’aiuto della Chiesa. La Chiesa è la stella che ci deve guidare alla scoperta del Signore che dimora dentro di noi. Il viaggio dentro al nostro cuore è lungo e faticoso, ma bello. La perla preziosa della presenza del Signore nel cuore di molti cristiani è stata coperta da molta immondizia; perciò, prima di trovare lo splendore di questa perla, bisogna gettare fuori tutta l’immondizia che si è accumulata lungo gli anni in cui non abbiamo dato ascolto alla voce di Dio.
La Chiesa ci offre mezzi efficaci per arrivare nelle profondità del nostro cuore. Il primo mezzo è ascoltare e accogliere la parola di Dio. La parola di Dio è luce che sconfigge la tenebra che avvolge la nostra anima. La tenebra si chiama ‘peccato’. Senza questa luce soprannaturale non si riesce a vedere l’immondizia che si è accumulata dentro di noi per ignoranza o deliberatamente. La Chiesa dà un nome ai tipi d’immondizia che giacciono nel profondo del nostro io. Essi sono: superbia, ira, invidia, avarizia, ozio, golosità e lussuria. Se oggi non senti il puzzo di questa immondizia è perché non conosci la parola di Dio. La Chiesa ci esorta a gettare tutta questa immondizia nel termovalorizzatore della misericordia di Dio attraverso il Sacramento della confessione.
Dopo una confessione sincera e dettagliata, si entra nel vivo di questo viaggio nel cuore attraverso la preghiera del cuore: “Signore, che io veda chi sei tu e chi sono io! Signore, salvami! Signore, fammi giùstizia contro satana! Signore, abbi pietà di me peccatore!”. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)


Sottoscrivi i nostri canali Telegram:

@ilgranellino @lodeate

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

P.S. Regalati e regala la terza raccolta de IL GRANELLINO. Per imparare la preghiera del cuore richiedi la PERLA PERDUTA di padre Lorenzo ai seguenti numeri ‭3313347521‬ – ‭3493165354.
Richiedi anche CHE IO VEDA, SIGNORE!, libro di preghiere del cuore (3a edizione).

Ti potrebbe interessare anche:

Il Granellino: (Mt 18,21-35) Forse è capitato anche a te. Sei andata in Chiesa. Ti sei inginocchiata davanti al Sacerdote. Tremante, pensando che il sacerdote non ti avrebbe mai perdonata, gli hai detto: "Padr...
Il Granellino: (Lc 1,26-38) Come vorrei che oggi la Vergine Maria facesse comprendere ai giovani che la castità prematrimoniale è ancora un valore evangelico. Oggi la sessualità tra i giovani è come un fiume ...
Il Granellino: (Lc 13,1-9) Frequentare la Chiesa e non portare frutto di carità è una perdita di tempo. Lo scopo di essere radicato nella vigna della Chiesa è di diventare creatura nuova secondo il detto di ...
Il Granellino: (Lc 15,1-3.11-32) Leggendo la parabola di oggi, mi sono visto nel padre che ha provato una gioia infinita quando il figlio è ritornato a casa dopo una vita di libertinaggio. Gli ha fatto festa, una ...

Info autore: Padre Lorenzo Montecalvo

Sacerdote, scrittore, autore de "Il Granellino".

Ti potrebbe interessare:

il granellino n

Il Granellino: (Mt 18,21-35)

Sottoscrivi i nostri canali Telegram: @ilgranellino @lodeate Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.