Il Granellino: (Mc 1,14-20)

il granellino
il granellino

Sono poche ormai le chiese nelle quali si grida: “Convertitevi e credete al Vangelo!”. Ci sono preti che dicono: “Siamo tutti buoni. Il male è fuori di noi e non dentro di noi. Il peccato non esiste. Basta umiliare la dignità dell’uomo, ponendo sul suo capo le ceneri. Il peccato è invenzione dell’uomo”. Purtroppo questo tipo di predicazione piace a molti cattolici che vivono nella completa ignoranza di Dio.
Ignorando Dio, l’uomo arriva a credersi perfetto e quindi non bisognoso del Salvatore. Egli chiama bene ciò che è male e viceversa. Egli vede bello ciò che è brutto. Egli sente come profumo lo sterco dei maiali.
Ci sono altri preti che predicano così: “È vero, siamo peccatori. Ma Dio ci accetta così come siamo. L’importante è credere nella misericordia di Dio. Che il peccato non ci affligga e non ci prostri. Vediamo solo ciò che di buono e di bello è in noi. A Dio non interessa il mio o il tuo peccato. Dio vuole solo che noi gli diciamo grazie per il bene che ci fa compiere.
La misericordia di Dio è così grande che entreremo tutti in Paradiso grazie a Gesù che è nato, morto e risorto per il perdono dei nostri peccati”.
Questi preti hanno molti seguaci e le loro chiese sono piene di persone alle quali la morale cristiana non interessa. La loro teologia è: pecca, ma credi nella misericordia di Dio.
Ci sono però anche chiese dove i preti con fermezza e misericordia dicono: “Fratelli, lasciate la strada del peccato e Dio vi userà misericordia. Non potete dire: Dio mi ama e poi non t’impegni a non essere più superbo, invidioso, violento, avaro, lussurioso, goloso, ladro, adultero, calunniatore.
Dio è misericordioso verso quelli che si pentono. Il figlio prodigo si alzò e, rientrato in se stesso, disse: “Mi alzerò e andrò da mio padre e gli dirò: “Padre, ho peccato”.
Queste chiese sono frequentate da pochi fedeli in cammino di conversione. Non c’è giustizia dove non c’è pentimento. Dove c’è pentimento sincero e conversione del cuore lì sovrabbonda la misericordia di Dio.
La Chiesa non deve giudicare e condannare i peccatori, ma li deve chiamare a conversione e odiare tutto ciò che non è gradito a Dio. Amen. Alleluia.
(P. Lorenzo Montecalvo dei Padri Vocazionisti)

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Luciano Del Fico 16680 Articoli
A partire da marzo 2013 un vero e proprio cambiamento comincia nella sua vita, da quel momento comincia per lui una vera conversione. Per ringraziare Gesù dei doni ricevuti, si occupa del sito web della sua parrocchia, poi crea un ebook di preghiere e novene che trovate su Amazon, infine crea Lodeate.it per diffondere la Parola di Gesù!