Giorni fa ho sentito una persona che diceva che l’onnipotenza è un par…

logo amicidomenicani bozza scritte crop


Fonte dell’articolo Amici Domenicani – Autore Padre Angelo Bellon op.

Questo articolo è disponibile anche in:
Italiano

Quesito

Salve,
giorni fa ho sentito una persona che diceva che l’onnipotenza è un paradosso perché se uno è onnipotente può creare qualcosa che non può distruggere. Se può, non è onnipotente perché non la può distruggere, se non può crearla non è onnipotente perché non può crearla. Come risponde a queste cose? 
Grazie L.


Risposta del sacerdote

Carissimo, 
1. gli antichi avrebbero detto che l’argomentazione che hai proposto è un sofisma.
Il sofisma è un ragionamento apparentemente valido ma fondato su argomentazioni fallaci e ambigue. 

2. Dove sta l’errore nel sofisma che mi hai proposto?
Sta nell’idea superficiale di onnipotenza.
Dio, certo, è onnipotente perché è creatore del cielo della terra. In teoria potrebbe avere creato chissà quanti cieli e chissà quanta terre.
E come ad essi in un istante potrebbe dare l’esistenza, ugualmente in un istante gliela potrebbe togliere.

3. Ma, pur essendo onnipotente, non può far sì che due più due facciano cinque perché questo non corrisponde alla verità.
Mentre Dio è anche onnisciente e infinitamente veritiero.
Pertanto Dio può fare tutto ciò che non è contraddittorio perché le cose contraddittorie non possono esistere, nel medesimo modo in cui anche tu in questo momento non puoi essere vivo e nello stesso tempo anche defunto.

4. A proposito dell’onnipotenza divina San Tommaso si domanda se Dio possa far sì che le cose passate non siano passate (Somma teologica, I, 25, 4). 
E risponde di no perché questo implica contraddizione, nel medesimo modo in cui non può far sì che una casa esista e nel medesimo momento non esista.
Parimenti non può far sì che uno non abbia peccato e non si sia allontanato da lui perdendo la carità.
Può bensì rinnovare una persona, ma non può far sì che il peccato commesso non sia stato commesso.

5. Ci sarebbe anche un’altra fallacia e cioè un’altra affermazione inconsistente, e riguarda l’indistruttibilità di una creatura.
Se questa creatura avesse un’esistenza in proprio e non l’avesse ricevuta da Dio, allora potrebbe accadere che Dio non possa fare nulla nei suoi confronti.
Ma come Dio la mantiene nell’esistenza istante per istante, così in un istante può farla ritornare nel nulla da cui è stata tratta. Per cui è impossibile che una creatura sia nello stesso tempo una non creatura e cioè Dio.

Ti auguro ogni bene, ti ricordo nella preghiera e ti benedico.
Padre Angelo

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Padre Angelo Bellon op 987 Articoli
P.Angelo Bellon op, docente di teologia morale.