Gesù imprigionato nel suo Tabernacolo senza nessuno

Gesu Bambino nel Tabernacolo

In un momento come questo in cui la Chiesa ha deciso attraverso la Cei di chiudere chiese, e ha vietato la Santa Messa e la Santissima Eucaristia si assiste a un paradosso, a preti chiusi dentro le chiese e a fedeli fuori che vorrebbero entrare. Si assiste a ciò che nessuno cristiano avrebbe mai immaginato, eppure ne abbiamo sentito spesso parlare attraverso la Sacra Bibbia, il terzo Segreto di Fatima ecc.

Grazie a Dio ho potuto confessarmi venerdì 6 marzo del 2020, l’ultima Santa Messa è l’ultima Comunione è stata per me quella di domenica 8 marzo 2020. Già domenica sera nella tarda serata è stata diffusa la notizia che nessun cristiano avrebbe voluto mai sentire.

In seguito al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 e alla Dichiarazione dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana dello stesso giorno, si comunica che dal 9 marzo al 3 aprile non si potranno celebrare le Sante Messe feriali e festive, né altre celebrazioni come processioni, celebrazioni nuziali e funerali, con presenza di persone. Il solo rito delle esequie dovrà essere celebrato direttamente presso il Cimitero.

Nei primi giorni dopo questa notizia ho vissuto la perdita, mi sono sentito un’orfano, per me era come aver perso una persona cara. Ancora in questi giorni, mentre mi incammino per andare a lavoro con mascherina in faccia e tutte le precauzioni e le prescrizioni del Decreto immagino quel tabernacolo tutto solo, abbandonato da tutti.

In questi giorni stiamo sperimentando cosa si prova a voler professare la nostra fede e non poterla mettere in pratica, non poterci unire a Gesù non solo spiritualmente, ma davanti al suo tabernacolo, si assiste inoltre all’atteggiamento di alcuni che non vogliono sentire pareri diversi dal coro, dalle decisioni prese dalla Cei.

Eppure il Papa si è già espresso, ha detto infatti in tema di Coranavirus che le misure drastiche non sono buone e ha disposto che tutte le Chiese riaprono a Roma.

Un piccolo passo che ha creato un nuovo spiraglio, una nuova luce, la luce che solo il mio Gesù può darmi. Non sono un pazzo, non credo alla bacchetta magica, a alla pozione miracolosa, credo nell’opera salvifica di Gesù e della Santissima Eucaristia.  Sono un semplice uomo, ultimo tra gli ultimi, che ha fede, e di questa fede ha fatto la base della sua vita.

 

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Luciano Del Fico 11511 Articoli
A partire da marzo 2013 un vero e proprio cambiamento comincia nella sua vita, da quel momento comincia per lui una vera conversione. Per ringraziare Gesù dei doni ricevuti, si occupa del sito web della sua parrocchia, poi crea un ebook di preghiere e novene che trovate su Amazon, infine crea Lodeate.it per diffondere la Parola di Gesù!