Come Gesù » METRO – Come non essere leoni da tastiera

Tre consigli che do a me stesso, e che posso condividere, per tenere a bada il leone da tastiera che è in ciascuno noi. Leggo la dichiarazione di un personaggio che mi indigna e lo spazio del commento sotto il post mi appare come un foglio di carta bianca da lordare con tutte le mie forze. Ebbene chiediamoci: ho mai parlato con la stessa forza, ma in positivo, di colui che pubblica affermazioni uguali ma di senso opposto? No? E allora significa che in quel momento sta vincendo in me qualcosa di non bello, di negativo, e probabilmente quanto sto per dire mancherà di equilibrio, di oggettività, perché sono “tutto da una parte”. Forse è meglio se non scrivo. Secondo: userei le parole che sto per battere sulla tastiera se parlassi col mio interlocutore guardandolo in faccia o mi nascondo dietro un nick e il semplice fatto che non ci conosciamo? No? Allora è meglio se non scrivo. Terzo. Quando inizio a scrivere sto già gongolando perché vedo che siamo in tanti ad avere ragione e ad essere dalla parte della verità? Sì? Ecco il terzo motivo per alzare le mani dalla tastiera.

Tratto da Metro

Vai alla fonte

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Mauro Leonardi 2744 Articoli
Prete, blogger e scrittore