C’è la Madonna di Lourdes, di Fatima, di Loreto, ecc… Non capisco, ma …

logo amicidomenicani bozza scritte crop


Fonte dell’articolo Amici Domenicani – Autore Padre Angelo Bellon op.

Questo articolo è disponibile anche in:
Italiano

Quesito

Salve padre,
mi chiamo Massimo da V. e volevo farle una domanda: c’è la Madonna di Lourdes, di Fatima, di Loreto, ecc…
Ma non capisco: la Madonna non è una soltanto?
Grazie, buone feste.


Risposta del sacerdote

Caro Massimo, 
1. tutti sanno che la Madonna è una sola, Maria, la madre di Gesù e anche la nostra madre dell’ordine della grazia.
Proprio perché nostra madre, accompagna il cammino dei suoi figli.
E per divino volere lungo i secoli manifesta la sua sollecitudine apparendo qua o là suscitando sempre e dovunque un’ondata di devozione, di risveglio della fede e di pratica religiosa.
Le sue apparizioni in genere sono legate a qualche messaggio che, rispetto al Vangelo, non dice nulla di nuovo, ma sottolinea ora un aspetto ora o un altro dell’insegnamento di Gesù.
In vario modo continua a declinare in sempre nuovo le sue ultime parole registrate nel Vangelo: “Fate quello che gli dirà”.

2. Quando si parla di Madonna di Lourdes, di Fatima o di Loreto, ecc… non si fa altro che richiamarsi al messaggio trasmesso in quelle varie località.
Se si volesse usare l’espressione esatta si dovrebbe sempre dire “la Madonna apparsa Lourdes”, “la Madonna apparsa a Fatima”… ma in forma abbreviativa si dice la Madonna di Lourdes…

3. A Lourdes, ad esempio, è apparsa tenendo la corona del Rosario in mano.
Nelle prime due apparizioni non ha detto neanche una parola, e tuttavia ha parlato con il suo atteggiamento.
Era un invito alla preghiera e, anzi, un invito alla preghiera fatta con il Santo Rosario.
Ha chiesto anche di andare lì dicendo: “Venite qui e vi farò felici. Non vi prometto di farvi felici quaggiù, ma di farvi felici lassù”.
In altre parole, ha chiesto di mettersi in viaggio e di fare un pellegrinaggio. 
Ora il pellegrinaggio è sempre carico di tanti preziosi significati per la nostra vita ed è sempre accompagnato da qualche grazia utile a confermare nella fede cristiana, nella pratica religiosa e nell’esercizio delle virtù.
In particolare ha chiesto di portare lì gli ammalati: alcuni sono guariti nel corpo, altri nell’anima.
Ha chiesto di fare penitenza per la conversione dei peccatori.

4. A Fatima ugualmente la Madonna si è mostrata sempre con la corona del Santo Rosario in mano e ha invitato esplicitamente a pregare ogni giorno con tale preghiera.
Come a Lourdes, ha invitato in maniera ancora più forte alla penitenza. Ha chiesto a quei tre bambini se fossero disposti ad offrirsi in sacrificio a Dio e ad accettare tutto quello che Egli avrebbe loro mandato per la conversione dei peccatori.
È apparsa in un momento ben preciso, quello della prima guerra mondiale e ha chiesto di pregare con il Santo Rosario per la pace. Ha voluto legare il Rosario con la pace: la pace della nostra coscienza con Dio, la pace all’interno della famiglia, la pace tra i popoli.

5. A Loreto è custodita la casa dove ha abitato la Madonna. Il Signore ha voluto conservare intatta quella casa, santificata dalla presenza della Madonna, che la Chiesa venera inviolata e intatta (cfr. l’antifona Inviolata et intacta es Maria).
Ha conservato quell’umile casa, identica a quella della povera gente del luogo, per ricordare agli uomini ciò che Dio gradisce, il distacco dalle grandezze del mondo per ambire alla vera ricchezza, quella di Dio.
A Loreto si impara a rispondere alla divina chiamata nel medesimo modo in cui ha risposto Maria.
Lì vengono compiuti molti esorcismi a segno dell’incompatibilità tra la presenza della Madonna e quella del demonio: “Porrò inimicizia tra te e la Donna” (Gn 3,15).

6. Quanti insegnamenti provengono dunque dai Santuari Mariani.
Dovunque la Madonna ha qualcosa da dire. Non per aggiungere al Vangelo qualcosa di nuovo, ma per richiamare insegnamenti importanti e forse un po’ trascurati.

Con l’augurio di ogni bene, ti benedico e ti ricordo nella preghiera.
Padre Angelo

Dona

Aiutaci con una donazione, con un tuo piccolo contributo ci aiuterai a mantenere in vita il nostro sito web e ad attivare nuovi servizi. Grazie, Dio ti benedica!

Lode a Te App

Lode a Te App

Lode a Te App è un app semplice che raccoglie articoli, catechesi, video, audio, podcast, in un unica e app completamente GRATUITA! L’app è compatibile con tutti i dispositivi Android

Scarica Lode a Te App per Android

Video Recensione del mio libro

Informazioni su Padre Angelo Bellon op 1043 Articoli
P.Angelo Bellon op, docente di teologia morale.