Highslide for Wordpress Plugin

Blog

header image
0 martedì, 21 marzo 2017 @ 0:00 di Luciano Del Fico

Vangelo del giorno : 2017-03-21 – Vangelo di martedi’

Tags:


Scritto nelle Categorie: Vangelo del giorno
 

Sottoscrivi i nostri canali Telegram

C’è una novità, dal 11/06/2017 sono disponibili due canali: @granello dove saranno pubblicati solo ed esclusivamente gli articoli quotidiani de “Il Granellino” e il canale @lodeate dove saranno pubblicati tutti gli articoli esclusi gli articoli quotidiani de “Il Granellino”.

Per ricevere Il Granellino su Telegram leggi l'articolo dedicato , se invece vuoi ricevere tutti gli articoli del Blog escluso il Granellino leggi l'articolo dedicato.

evangelizo-title-it

Dn 3, 25. 34-43; Sal.24; Mt 18, 21-35. ||| In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.
Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: "Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa". Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.
Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: "Restituisci quello che devi!". Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: "Abbi pazienza con me e ti restituirò". Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.
Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l'accaduto. Allora il padrone fece chiamare quell'uomo e gli disse: "Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?". Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.
Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».


Ti potrebbe interessare anche:

Vangelo del giorno : 2017-06-24 – Santi di sabato Natività di San Giovanni Battista - Cuore Immacolato di Maria
Vangelo del giorno : 2017-06-24 – Vangelo di sabato Is 49, 1-6; Sal. 138; At 13, 22-26; Lc 1, 57-66. 80. ||| Per Elisabetta si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signor...
Vangelo del giorno : 2017-06-24 – Commento di sabato Camminerà innanzi con lo spirito e la forza di Elia. ||| Dio si serve degli uomini; con noi e per noi realizza i suoi piani di salvezza. Sceglie ciò che nel mondo &...
Vangelo del giorno : 2017-06-23 – Vangelo di venerdi’ Dt 7, 6-11; Sal.102; 1 Gv 4, 7-16; Mt 11, 25-30. ||| In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto que...


Info su questo autore

Ultimi articoli

Commenti

Nessun commento

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato I campi obbligatori sono contrassegnati con *

E' possibile usare tags HTML e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>